Cisco Italia Blog
Share

Cisco ISE vince il primo premio come miglior Soluzione NAC agli SC Awards 2018

- June 5, 2018 2:21 pm

Molti atleti professionisti direbbero che, mentre la vittoria della prima medaglia d’oro è un’esperienza indimenticabile, vincerne due di seguito, o addirittura tre, ha un significato tutto particolare, perché per mantenere il successo non basta ripetere quello che si è già fatto, bisogna superarsi con un impegno constante verso l’innovazione.

Per gli addetti al settore della sicurezza gli SC Awards sono un po’ come i Campionati della Cybersecurity: un punto di riferimento per definire le eccellenze su specifiche categorie in ambito di sicurezza informatica.

Questo perché i candidati sono i maggiori produttori di sicurezza informatica, i quali vengono confrontati tra loro da un gruppo selezionato di professionisti affermati, lettori di SC Media, insieme al team editoriale stesso di SC Media. Questo gruppo autorevole, nell’esprimere i propri giudizi finali, tiene ovviamente in considerazione i numerosi feedback provenienti dalla aziende che hanno provato direttamente i prodotti.

Dopo la selezione viene stilata una rosa di 5 finalisti, ai quali si assegna, durante la cerimonia di premiazione a San Francisco la “medaglia d’oro”, ovvero il primo premio definito “Trust Award” per ogni specifica categoria.

Quando ad aprile 2018, durante la 22° cerimonia di inaugurazione degli SC Awards, i nostri esperti hanno ritirato per il terzo anno consecutivo il premio Trust Award nella categoria NAC Solution per la soluzione Identity Services Engine ISE si sono probabilmente sentiti come quegli atleti e guardando la foto non sembra possano esserci dubbi.

La motivazione del primo posto a ISE la fornisce Illena Armstrong, Vicepresidente del comitato editoriale di SC Media:

“Con la vittoria nella categoria Trust Award, Cisco Identity Services Engine si distingue per il suo approccio innovativo alla protezione dell’azienda, in un panorama di minacce in continua evoluzione. Si tratta di un risultato importante, che dimostra l’impegno costante di Cisco per il miglioramento dell’intero settore della sicurezza IT”.

C’è da chiedersi cosa abbia fatto vincere anche quest’anno ISE, e la risposta la fornisce Kevin Skahill, Senior Director, Security Policy and Access, Cisco:

Facciamo tutto il possibile per integrare innovazioni sempre nuove nella soluzione Identity Services Engine, affinché possa soddisfare le esigenze pressanti e in continua evoluzione dei clienti, che hanno bisogno di ottenere dati contestuali estremamente dettagliati per tutto ciò che si connette alla rete, monitorare l’accesso a dati e alle applicazioni e contenere rapidamente le minacce.”

Come sottolinea anche Fabio Panada, Security Senior Engineer di Cisco Italia “ISE è una componente fondamentale della nostra soluzione di visibilità della rete e segmentazione, come WannaCry e Nyeta ci insegnano la natura delle minacce è in continua evoluzione, pertanto l’innovazione delle soluzione è un elemento imprescindibile per Cisco”.

Vediamo quindi nel dettaglio.

Le 5 principali innovazioni apportate a ISE con la release ISE 2.4


1) Dispositivi IoT: maggiore visibilità con Cisco Industrial Network Director
Attraverso l’integrazione tra Cisco Industrial Network Director (IND) e la piattaforma di integrazione Cisco pxGrid (Platform Exchange Grid), oggi ISE 2.4 offre ai clienti un livello elevatissimo di visibilità per più di 300 categorie di dispositivi IoT industriali e 300 categorie di dispositivi IoT medicali.

2) Nuovi aggiornamenti dei profili
In ISE 2.4 sono stati inclusi 600 nuovi profili e aggiornamenti a più di 250 profili. Abbiamo migliorato le gerarchie dei profili delle stampanti e aggiunto nuovi profili capaci di rilevare automaticamente e classificare i punti di automazione e controllo per i dispositivi Windows in tutti i settori verticali, come produzione, trasporti e servizi finanziari.

3) Miglioramenti dell’operatività
ISE 2.4 include nuove funzionalità, quali integrazioni avanzate di terze parti con MDM di terze parti, e miglioramenti della visibilità basata su procedure guidate, che supportano l’operatività agentless.

4) Supporto di IPV6
Ora ISE 2.4 fornisce supporto IPV6 per Radius, proxy e CoA. L’aggiunta del supporto IPV6 a ISE 2.4 permette ai clienti di migrare la propria rete a reti basate su IPv6.

5) Miglioramenti alle policy TrustSec
ISE 2.4 permette agli utenti di verificare se la modifiche alle policy TrustSec sono state implementate in modo efficiente nei vari dispositivi di rete.

Questo premio è un riconoscimento della scelta innovativa fatta da tutte le organizzazioni e aziende che utilizzano ISE nel affrontare la gara quotidiana della produttività.

Scopri di più su ISE 

Scopri come innovare con le soluzioni di Cisco Security

—————————————————————-

Se hai letto questo post potrebbero interessarti:

Come investire budget e tempo nella sicurezza informatica
Guida per le PMI: come far crescere la propria azienda con le soluzioni Cisco
I 5 trend su cui investire nel 2018?

Tags:
Lascia un commento