Cisco Italia Blog
Share

Spianare la strada per la trasformazione delle reti

- May 21, 2018 12:00 pm

Scopri di più sugli elementi essenziali dell’infrastruttura di rete distribuita

I provider di servizi oggi si trovano ad affrontare grandi sfide. Sviluppi come il 5G e i video ad altissima definizione li sottopongono alla crescente pressione di dover fornire grandi larghezze di banda, velocità elevate e basse latenze.

Per risolvere questo problema, i provider si stanno rendendo conto che possono gestire le reti in modo più efficiente mantenendo la maggior parte del traffico nei livelli esterni della rete. In questo modo è possibile fornire servizi più veloci e in grado di rispondere maggiormente alle esigenze dei clienti, riducendo al minimo il tempo impiegato dal traffico per viaggiare attraverso la rete. A questo livello ogni millisecondo fa la differenza.

Se diminuisce il traffico indirizzato attraverso i data center centralizzati, questi ultimi possono concentrarsi sulle funzioni principali di controllo e gestione.

I vantaggi di questo approccio sono evidenti. Ma, per far sì che funzioni, i provider di servizi dovranno ripensare al modo in cui costruiscono la loro rete. Quali sono gli elementi principali da prendere in considerazione?

Gli elementi principali dell’infrastruttura di rete distribuita

Programmabilità
Sono molti benefici che derivano dall’indirizzare più traffico verso i livelli esterni della rete. Ma abbandonare i data center centralizzati non servirà se non si replicano più vicino alla periferia della rete anche alcune delle funzioni tradizionali dei data center. E creare più intelligence in queste parti della rete richiede più programmabilità.

Il routing dei segmenti, che consente al traffico di essere indirizzato in modo più efficiente attraverso la rete, è una tecnologia potente che i provider di servizi possono utilizzare per implementare la virtualizzazione. Ma esistono anche altre soluzioni che possono giocare un ruolo importante, come l’Application Centric Infrastructure (ACI) di Cisco, che consente l’automazione di molti processi.

Architettura end-to-end
Poiché un’infrastruttura di rete distribuita si basa sulla gestione del traffico in modo più intelligente ed efficiente, è fondamentale che i provider di servizi sviluppino un’architettura end-to-end che dia loro visibilità e controllo su tutta la rete. Dovranno pensare in modo olistico e utilizzare soluzioni come il Network Services Orchestrator di Cisco per consentire alle diverse parti della rete di interagire in modo efficace.

CORD (Central Office Re-architectured as a Datacentre)
Il progetto CORD è stato sviluppato da un gruppo di partner, tra cui AT&T e China Unicom oltre che da Cisco, per aiutare i provider di servizi a introdurre operazioni agili nella periferia della rete. CORD è una piattaforma integrata che utilizza la tecnologia cloud e di virtualizzazione per fornire la funzionalità di un data center nella parte esterna della rete.

CORD offre un’agilità che consente ai provider di servizi di soddisfare gli standard del 5G e fornire ai loro clienti servizi on demand flessibili. Per questo motivo, tale tecnologia sarà una parte essenziale delle reti dei provider di servizi nel futuro.

Flessibilità organizzativa
Trasformare la rete non significa solo occuparsi di tecnologia, ma anche delle persone che dovranno gestirla. Le diverse parti della rete sono gestite da diversi team, quindi ristrutturare la rete può significare anche ristrutturare i vari team.

Ciò può rappresentare una sfida su più fronti. Per formare dei team che abbiano il giusto mix di competenze, potrebbe rendersi necessario assumere nuovo personale o organizzare dei corsi di formazione per quello già presente. E naturalmente sarà anche necessario pensare all’impatto delle modifiche sulle singole persone nell’azienda: un compito che richiederà una gestione intelligente.

Affrontare le sfide del futuro
Per i provider di servizi che vogliono sviluppare una rete più distribuita c’è molto a cui pensare. È un obiettivo che richiederà un’attenta pianificazione e notevoli investimenti, oltre che tanto tempo.

Non si tratta di un prodotto preconfezionato. Si tratta di un percorso, ed ecco perché è importante scegliere il giusto partner tecnologico. I provider di servizi hanno bisogno di poter contare su un’azienda dotata di esperti che offrano consulenza in ogni fase e che siano in grado di pensare in modo strategico così da offrire supporto per un successo a lungo termine.

Non si tratta solo di implementare la giusta tecnologia nel modo giusto, ma anche di progettare la rete in modo intelligente fin dall’inizio. Inoltre è fondamentale formulare delle considerazioni attente su questioni critiche come la sicurezza, che diventa ancora più complessa con un’infrastruttura distribuita.

È una grande sfida. Ma per coloro che sono pronti ad affrontarla ci sarà una ricompensa altrettanto grande alla fine: una rete che funziona in modo efficiente e flessibile, pronta per il futuro.

Scopri di più su come è possibile costruire una rete dinamica e pronta per il futuro con le soluzioni Cisco Data Center.

Tags:
Lascia un commento

1 commenti

  1. Grazie a CISCO diventa essenziale una risorsa così espandibile e pragmatica… bisogna parlarne subito, adesso 3348590129

    comunicazionecarisma@libero.it