Cisco Italia Blog
Share

Attenzione alle lacune: una strategia in previsione del 5G

- December 5, 2017 10:00 am

I provider di servizi non possono ignorare la crescente domanda di maggiore larghezza di banda

Con una nuova soluzione che sfrutta la tecnologia plug-in, diventa conveniente implementare il routing dei segmenti su tutta la rete

Si intensificano le pressioni per i provider di servizi. A livello mondiale, le richieste di larghezza di banda raddoppiano ogni 18 mesi e il numero di dispositivi utilizzati per connettersi a Internet raddoppia ogni 24 mesi.

Se i provider di servizi tentano di rispondere a questa sfida utilizzando gli stessi approcci che hanno usato fino a oggi, i costi inevitabilmente sfuggiranno a ogni controllo.

Le aziende del settore sono sempre più consapevoli di doversi adattare per rimanere  competitivi in questa nuova realtà. Sanno che le loro reti dovranno diventare più automatizzate e semplificate al fine di soddisfare i nuovi requisiti di capacità, controllo e agilità.

Ma, esattamente, in che modo possono farlo? Una delle tecnologie essenziali che i provider di servizi stanno implementando per trasformare le proprie reti è il routing dei segmenti.

I vantaggi del routing dei segmenti
Il routing dei segmenti consente ai dati di seguire percorsi più efficienti attraverso una rete senza la necessità di un’estesa programmazione.

In questo modo, il sistema può funzionare in un modo più semplice, flessibile e automatizzato. Consente ai provider di servizi di utilizzare in modo più efficiente la capacità, gestendo il traffico con un maggiore controllo e meno supervisione.

Così, oltre a essere in grado di fornire servizi più flessibili, realizzano anche ingenti risparmi operativi. Inoltre, il routing dei segmenti offre una serie di opportunità più specifiche per fornire un migliore livello di servizio.

Un’opzione è quella di offrire percorsi specifici a bassa latenza attraverso la rete ai clienti che necessitano di velocità elevate. In alcune aree di business, come il trading di valuta ad alta frequenza, questo può fare la differenza.

Un’altra è quella di migliorare l’affidabilità mediante la creazione di due percorsi completamente distinti per i dati tra punti importanti, come i data center. Se una connessione viene interrotta, di sicuro i dati verranno automaticamente instradati lungo l’altro percorso.

Questi vantaggi spiegano perché un numero crescente di provider di servizi sta investendo nel routing dei segmenti per supportare la trasformazione della propria rete. L’anno scorso, per esempio, abbiamo annunciato la collaborazione con Colt Technology Services su un aggiornamento a 100 Gigabit al secondo a livello di sistema sulla sua rete paneuropea e asiatica. L’aggiornamento consentirà a Colt di supportare le applicazioni su scala cloud per i propri clienti.

“Il nostro obiettivo è fornire ai clienti servizi di connettività a larghezza di banda elevata all’avanguardia”, ha dichiarato Rajiv Datta, il Chief Technology Officer di Colt, quando è stato annunciato l’accordo.

“Il nostro investimento in Cisco non solo fornisce una connettività a 100 Gbps; siamo anche in grado di automatizzare la fornitura di servizi per soddisfare le esigenti richieste dei clienti e assicurare alle aziende di tutte le dimensioni una connettività a prova di futuro”.

Introduzione del routing dei segmenti in tutta la rete
Cisco è stata la prima a sviluppare il routing dei segmenti, che consentirà ai provider di servizi di realizzarne appieno i benefici.

Abbiamo creato un router semplificato che integra i livelli IP e ottici nella parte di aggregazione della rete. È abbastanza piccolo da stare nella custodia di un  laptop e funziona sfruttando una semplice tecnologia plug-in.

Di conseguenza, i provider di servizi non dovranno più creare un’infrastruttura costosa, che utilizza un’elevata quantità di potenza e di spazio, per creare nuova capacità. Al contrario,
la nostra tecnologia di convergenza permette loro di supportare un traffico fino a 20 volte maggiore sulle fibre già esistenti.

Innovazione attraverso la programmabilità
La nostra soluzione funziona rendendo molto più conveniente l’implementazione del multiplexing denso di divisione della lunghezza d’onda da 200 G (DWDM, Dense Wavelength Division Multiplexing) coerente su reti di aggregazione. In questo modo, i provider di servizi possono scalare la propria architettura per il 5G e oltre.

Allo stesso tempo,  possono aggiungere funzionalità di routing dei segmentia questa parte della rete e per pianificare percorsi applicativi e Service Level Agreements più vicini ai clienti che ne fanno uso. L’introduzione della programmabilità su tutta la rete consente di gestire le risorse con l’efficienza e il controllo necessari per supportare i servizi innovativi del futuro.

Se tentano di costruire reti in grado di supportare la crescita futura utilizzando approcci obsoleti, è probabile che i provider di servizi riscontrino una serie di lacune nei propri progetti. La nostra soluzione di convergenza offre un nuovo modo per colmare tali lacune.

Vuoi saperne di più su come trarre vantaggio dal routing dei segmenti su tutta la rete? Clicca qui.

Tags:
Lascia un commento

Share